La comunità di Motta D’Affermo, e quella della frazione di Torremuzza, sono rimaste attonite ed incredule alla notizia della prematura scomparsa, all’età di 60 anni, di Antonino Pulvino, vice sindaco del piccolo borgo montano dell’entroterra tirrenico.

Avvocato ed insegnante di diritto, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Alessandro Manzoni di Mistretta, Nino, com’era meglio conosciuto, era apprezzato da tutti nell’intero hinterland, a Torremuzza dove viveva e a Motta dove aveva prestato la sua apprezzata opera in Comune ricoprendo anche incarichi istituzionali delicati che svolgeva con vera passione.

Pulvino si era sentito male lo scorso 21 gennaio, colpito da un aneurisma cerebrale, ed era stato ricoverato presso il reparto di neurochirurgia del Policlinico universitario di Messina, luogo in cui oggi, intorno alle 13 si è spento.

Leggi anche:  Tirocini estivi 2019, in azienda studenti over 16 dell'IIS "Manzoni" di Mistretta