La situazione Covid a Capo d’Orlando è abbastanza stabile, con un lieve incremento dei positivi (29) e un sensibile calo del numero di persone in quarantena (24).  A comunicarlo è stato il Sindaco Franco Ingrillì“Sembra – ha scritto su Facebook il primo cittadino orlandino – che siamo ad un punto decisivo della seconda ondata del virus: per questo occorre sempre tenere alta la guardia e osservare le regole di comportamento che conosciamo (mascherina, distanziamento e igiene delle mani). Regole da tener presenti ancora di più in vista dell’alleggerimento delle restrizioni previsto a partire dalla prossima settimana con la Sicilia che sembra avviata a diventare zona gialla. Ma ciò che non deve cambiare è il livello d’attenzione”.

A Sinagra scendono a 32 gli attuali positivi al Covid.  L’ASP di Messina ha comunicato al Sindaco Nino Musca alcuni degli esiti dei tamponi molecolari ai quali si erano sottoposti i cittadini sinagresi la scorsa settimana. Terminano l’isolamento 18 cittadini che sono guariti, essendo risultati negativi ai tamponi di controllo o per i quali è stata decretata dall’Asp la fine dell’isolamento domiciliare “verificata dall’USCA l’assenza di sintomatologia da almeno una settimana ed essendo trascorsi i 21 giorni dalla comparsa di sintomi/data positività del tampone”. Tre le nuove positività accertate, tutte all’interno di nuclei familiari già in isolamento e tutte appartenenti al cluster delle scuole sinagresi. Si attende ancora l’esito di 4 tamponi molecolari effettuati da nostri concittadini risultati positivi al test rapido.

Sono 49 i casi di Covid a Patti. Ieri pomeriggio, infatti, è giunta la notizia che 20 soggetti sono risultati negativi al tampone molecolare di controllo. A comunicarlo il sindaco di Patti Mauro Aquino che attraverso una diretta video su Facebook, ha voluto aggiornare i dati in città.  Allo stesso tempo, si registrano 9 nuovi casi tutti appartenenti a soggetti positivi e in isolamento da diversi giorni. “Una situazione – ha detto Aquino – che va lentamente migliorando, ma che deve non farci ancora abbassare la guardia. L’appello è sempre quello di essere particolarmente attenti nei comportamenti, ad indossare correttamente la mascherina, a mantenere la distanza di sicurezza e di non favorire o creare assembramenti, al fine di non rischiare di farci sfuggire di mano la situazione”.

Leggi anche:  Covid, Musumeci: “Requisire i vaccini delle multinazionali”