A Sant’Agata Militello sono 54 i positivi al tampone molecolare, 8 positivi al tampone rapido, 4 (di cui uno in terapia intensiva) i pazienti ricoverati, 15 i soggetti in isolamento fiduciario per stretto contatto con positivi.

“La maggior parte dei pazienti in isolamento domiciliare stanno bene e solo qualcuno con sintomi – ha commentato il sindaco Bruno Mancuso -. Ieri nel “drive in” del campo sportivo sono stati sottoposti a tampone circa 120 nostri concittadini, tutti con esito negativo. Le scuole comunali sono tutte aperte e l’attività didattica di svolge regolarmente “in presenza”. La situazione è quindi in lieve miglioramento rispetto ai giorni scorsi. Attenzione però a non cantare vittoria perché le recrudescenze sono dietro l’angolo per cui richiamiamo tutti alla massima attenzione e all’osservanza delle disposizioni. Ognuno di noi deve attenersi scrupolosamente alle regole, anche a costo di fare qualche rinuncia o sacrificio. A maggior ragione che da ieri siamo in zona “gialla” per cui l’eccesso di ottimismo potrebbe rendere vano l’impegno ed invertire la tendenza positiva. Controllare la curva epidemiologica significa saper convivere con il virus, per dare respiro all’economia ed evitare ulteriori stress al sistema sanitario”.

A Capo d’Orlando invece diminuiscono i positivi e le persone in isolamento. “Iniziamo la settimana – scrive sui social il sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì con la buona notizia della diminuzione delle persone positive (26, -3 rispetto al precedente rilevamento) e di quelle in quarantena (20, -4). Senz’altro un bel segnale nel momento in cui la Sicilia diventa “zona gialla” e si allentano le restrizioni. Ma non dobbiamo cullarci: basta poco per far risalire la curva dei contagi. L’appello al senso di responsabilità e all’osservanza delle regole vale per tutti, giovani e adulti. I controlli ci sono e ci saranno ma le forze dell’ordine non possono essere in ogni posto. Dobbiamo capire che dipende innanzitutto da noi: nessuno è immune e nessuno è esentato dal rispettare quei comportamenti (mascherina, distanziamento e igiene delle mani) che significano tutelare la salute propria e dell’intera comunità”.

A Caronia il Sindaco Antonino D’Onofrio comunica alla cittadinanza che, “allo stato attuale, vi sono quattro soggetti positivi al Covid-19, di cui tre di essi hanno ripetuto il tampone e sono in attesa di esito. Vi sono inoltre due soggetti in isolamento fiduciario. Si rinnova invito alla cittadinanza a rispettare quanto previsto nei vari DPQCM in materia di Covid-19 e in particolare il distanziamento sociale, l’uso delle mascherine e l’igiene frequente delle mani”.

 

Leggi anche:  Covid, sindaci dei Nebrodi chiudono scuole fino al 31 gennaio