Energie rinnovabili, finanziati progetti in 37 Comuni dei Nebrodi


Un Programma di sostegno agli investimenti dei Comuni della Sicilia, per la costituzione di Comunità di energie rinnovabili e solidali (CER). È con questo intento che l’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento dell’Energia ha finanziato in totale 301 i Comuni siciliani ammessi alle agevolazioni, per la costituzione delle Comunità di energie rinnovabili e solidali, con una dotazione finanziaria complessiva di 5 milioni di euro.

L’avviso, pubblicato alcuni mesi fa, prevedeva la concessione di un contributo a fondo perduto sufficiente per coprire le spese, necessarie alla costituzione delle Comunità energetiche.

Tra i 301 Comuni siciliani 34 sono dei Nebrodi. Si tratta di Acquedolci, Alcara Li Fusi, Bronte, Capo d’Orlando, Capri Leone, Castel di Lucio, Castell’Umberto, Cesarò, Ficarra, Floresta, Frazzanò, Galati Mamertino, Librizzi Longi, Maniace, Mirto, Mistretta, Montagnareale, Montalbano Elicona, Motta D’Affermo, Naso, Patti, Pettineo, Piraino, Raccuja, Reitano, San Marco d’Alunzio, San Piero Patti, San Salvatore di Fitalia, San Teodoro, Santa Domenica Vittoria, Sant’Agata Militello, Sant’Angelo di Brolo, Santo Stefano di Camastra, Torrenova, Tortorici e Tusa. LEGGI QUI LA TABELLA CON I CONTRIBUTI AMMESSI.

La soddisfazione del sindaco di Floresta Antonio Stroscio

“Grazie alla comunità energetica puntiamo a mettere in “comune” le utenze elettriche dei partecipanti e, dunque, a poter massimizzare i consumi dell’energia prodotta all’interno della comunità, soprattutto in un periodo in cui i costi elettrici sono nettamente aumentati”.

Dalla stessa categoria