Addio all’autocertificazione. Dal 18 maggio infatti potrebbe non essere più necessario portarla con sé per spostamenti all’interno della propria regione. E’ questa una delle ipotesi su cui starebbe lavorando il Governo. L’autocertificazione quindi, potrebbe servire da lunedì prossimo solo per spostamenti da una regione all’altra che comunque rimangono vietati a meno che non ci siano comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, assoluta urgenza. Il nuovo decreto sarà varato entro domenica, e conterrà diverse novità.

Dal 18 maggio inoltre dovrebbe essere possibile incontrare anche gli amici e non solo i congiunti. Non dovrebbero esserci limiti nel numero, anche se resterà il divieto di assembramento. Via libera quindi a passeggiate in compagnia, pranzi o cene insieme a casa, sempre mantenendo le distanze.

Ci dovrebbe essere inoltre il via libera per raggiungere le seconde case, sempre però all’interno della regione di residenza. Per spostarsi nelle altre regioni bisognerà probabilmente aspettare giugno.

Dal 18 maggio inoltre potranno riaprire anche i parrucchieri e potranno restare aperti anche domenica e lunedì secondo le linee guida dell’Inail. Le palestre e i circoli sportivi invece, come annunciato dal ministro Spadafora – dovrebbero riaprire entro il 25 maggio con regole da rispettare per mantenere il distanziamento sociale e garantire la sicurezza.