Frazzanò, torna a splendere la chiesa di San Lorenzo


Torna a splendere la chiesa di San Lorenzo di Frazzanò. Sabato 8 ottobre verrà inaugurata e riaperta al culto dopo il restauro. Alla cerimonia, in programma a partire dalle 18 con la Recita del Rosario, la processione del Simulacro di San Lorenzo verso la Chiesa e la Celebrazione Eucaristica. Sarà presente il Vescovo della Diocesi di Patti, Mons. Guglielmo Giombanco, oltre alle autorità civili e militari, e l’intera amministrazione comunale di Frazzanò, guidata dal sindaco Gino Di Pane. L’evento sarà allietato dalle marce sinfoniche, eseguite dall’Associazione Nuova Banda “G. Rossini” di Frazzanò, e sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Parrocchia Maria SS. Annunziata di Frazzanò. “Inutile nascondervi, che siamo davvero emozionati per questo evento – afferma l’Amministrazione -. Viva Frazzanò e Viva San Lorenzo. Certi luoghi non si guardano soltanto, si respirano con l’anima. Finalmente ci siamo, vi aspettiamo Sabato 8 Ottobre”.

La Chiesa di San Lorenzo a Frazzanò

La chiesa di San Lorenzo, eretta nel 1555 ed ampliata nel 1699, rappresenta, dopo la Chiesa Madre, l’edificio di culto principale del centro storico di Frazzanò nonchè quello più amato dai cittadini di questo centro dei Nebrodi, essendo intitolato al compaesano Lorenzo il confessore, monaco basiliano vissuto nel X secolo. La chiesa a tre navate con alta torre campanaria con copertura a cipolla, è caratterizzata in facciata dal superbo portale tardo barocco in marmo rosa di San Marco con colonne tortili e volute a conchiglia. Al suo interno si possono ammirare sugli altari laterali varie tele e statue, mentre nel presbiterio si trova il maestoso altare maggiore che nella parte inferiore custodisce le reliquie di San Lorenzo. La statua lignea del patrono è inserita in una teatrale e superba macchina lignea dorata, nascosta da un quadro che viene rimosso solo in occasione della festa cittadina.

Dalla stessa categoria