A Gioiosa Marea, in particolare della frazione di San Giorgio dove i flutti, tra febbraio e marzo di quest’anno, oltre alla spiaggia hanno spazzato via strutture balneari, strada e, perfino, un campo di calcio, partiranno i lavori per arrestare l’arretramento della linea di costa verso l’abitato. Queste misure stanno per essere realizzate attraverso l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. La Struttura diretta da Maurizio Croce ha, infatti, affidato i lavori alla Cosmak di San Piero Patti. La ditta, che si è aggiudicata la gara, realizzerà direttamente sull’arenile tre pennelli in massi, ciascuno della lunghezza di venti metri, che avranno il compito di neutralizzare gli effetti del moto ondoso. Ciò permetterà un’opera di ripascimento della spiaggia, riportando la sabbia lì dove il mare l’ha sommersa.

Leggi anche:  Coronavirus, Musumeci dichiara "zona rossa" i Centri di Biagio Conte