I sindaci dei Comuni facenti parte del Distretto Socio Sanitario D29 dell’Asp di Messina, che comprende i comuni di Castel di Lucio, Mistretta, Motta d’Affermo, Pettineo, Reitano, Santo Stefano di Camastra e Tusa, prendono carta e penna e scrivono al presidente della VI Commissione dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’ On. Margherita La Rocca Ruvolo, chiedendo audizione al fine di rappresentare compiutamente le istanze che provengono da un territorio che si sente dimenticato ed abbandonato a sé stesso.

Un’istanza formulata alla luce della nota inviata dai Sindaci del Distretto lo scorso marzo, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministero della Salute, al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessore Regionale alla Salute e al Prefetto di Messina, in cui i sottoscrittori, mettevano in risalto le difficoltà legate al proprio territorio che con il progressivo e silenzioso sgretolamento del Sistema Sanitario Nazionale ha notevolmente peggiorato l’accessibilità ai servizi sanitari, e le diseguaglianze sociali e territoriali, criticando certe scelte politiche che, negli ultimi anni, hanno determinato la soppressione di centinaia di presidi ospedalieri in tutto il territorio nazionale e, in particolare, in aree già penalizzate da altre scelte scellerate, come quella dei Nebrodi Occidentali.

“Essendo rimasto inascoltato il grido di allarme lanciato in piena emergenza COVID – scrivono adesso i Sindaci all’On. Ruvolo – siamo a richiedere formalmente, anche a seguito degli accadimenti verificatisi nel Comune di Castel di Lucio, una formale audizione presso la Commissione da Lei presieduta al fine di rappresentare compiutamente le istanze che provengono da un territorio che si sente dimenticato ed abbandonato a sé stesso. Chiediamo – concludono i rappresentati degli 7 Comuni – che alla seduta della Commissione siano chiamati ad intervenire l’Assessore Regionale alla Salute, Avv. Ruggero Razza, il Direttore Generale dell’ASP 5 di Messina, Dott. Paolo La Paglia e il Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid per la Provincia di Messina, Dott. Carmelo Crisicelli.”

Leggi anche:  Dissesto idrogeologico, oltre 9 milioni di euro per 31 Comuni dei Nebrodi