Il deputato Germanà contro l’ampliamento del Parco dei Nebrodi


Il deputato brolese della Lega Nino Germanà si schiera contro l’ampliamento del Parco dei Nebrodi. L’Ente che tutela i Nebrodi, guidato dal presidente Domenico Barbuzza, sta lavorando all’ingresso dei Comuni di Nicosia, Castel di Lucio e Tusa e ha già trasferito le istanze all’Assessorato al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana per il consequenziale iter di adesione.

“Dal momento che in passato – commenta Germanà – con un colpo di penna, sono stati calpestati i diritti di cittadini, allevatori, agricoltori, operatori turistici e di chi esercita attività venatoria, è utile precisare nella nostra regione esistono già 4 grandi parchi naturali e ben 77 realtà tra aree protette e riserve. E che le superfici che potevano essere vincolate da parchi e aree protette in Sicilia sono state ampiamente superate. Piuttosto, buonsenso vuole che si pensi a valorizzare quelle già esistenti e a garantire una sopravvivenza dignitosa a queste straordinarie zone che la natura ha offerto al nostro territorio.

Il potenziale naturale della nostra Regione, oltre a dover essere tutelato per ragioni di rispetto ambientale, può garantire uno straordinario bacino di sviluppo per l’intero territorio, con importanti ricadute su diversi comparti, da quello turistico a quello occupazionale. Questo dovrebbe ulteriormente motivare ad investire impegno e risorse nell’esistente, troppo spesso abbandonato tra i troppi problemi gestionali e amministrativi. Puntiamo ai Parchi che già insistono in Sicilia invece di inventare nuovi status per zone che con altrettanta importanza meritano comunque l’attenzione e la tutela che va riservata alla totalità del nostro paesaggio.

Ne parlerò con l’assessore al ramo Toto Cordaro e sono certo che il buonsenso prevarrà, altrimenti saremo pronti a dare battaglia come già abbiamo fatto in passato e a vincerla”.

Dalla stessa categoria