“Il nuovo Psr Sicilia 2014-2022 permette alla nostra agricoltura di fare un passo avanti, in linea con i nuovi standard europei. Con risorse per oltre 320 milioni di euro sono state introdotte misure che certamente saranno utili anche a territori specifici – come le aziende dei Nebrodi. Penso a quella destinata alle aree rurali con vincoli paesaggistici, in cui i noccioleti nebroidei – per i quali da anni ho profuso il mio impegno per arginare l’abnorme proliferazione dei ghiri – ne rappresentano un’eccellenza distintiva, da salvaguardare e promuovere. Penso alla misura per l’igiene e il benessere animale, a quella sulla viabilità rurale. Senza tralasciare gli investimenti per le aziende agricole e gli incentivi per i giovani agricoltori. Il Governo Musumeci e l’assessore Bandiera – che ringrazio per la disponibilità e collaborazione, specie per la misura 4 – su questo è stato chiaro: puntare su una strategia agricola e zootecnica che passa dagli investimenti in materia ambientale e climatica”.

Così afferma l’Assessore regionale alle Autonomie Locali, Bernardette Grasso, la quale esprime grande apprezzamento per gli obiettivi raggiunti, molti dei quali, avranno ricadute anche nel territorio dei Nebrodi.

Leggi anche:  Covid, sindaci dei Nebrodi chiudono scuole fino al 31 gennaio