Sei persone positive al Coronavirus nella struttura Siproimi-Sprar di Montalbano Elicona, fra cui uno dei due bambini che frequenta la locale scuola dell’infanzia. Lo comunica il sindaco Filippo Taranto.

In accordo con il responsabile dell’ufficio Igiene del Distretto di Barcellona Pozzo di Gotto, è stato prescritto l’isolamento domiciliare fino al 27 ottobre dei minori, dei docenti e del personale non docente della scuola dell’infanzia, che si configurano come contatti stretti del caso positivo CoVid-19 e dei genitori che si prederanno cura dei propri figli. Il personale medico Usca di Barcellona provvederà alla sorveglianza sanitaria e oggi sottoporrà i contatti stretti a tampone rinofaringeo per la ricerca di nuovo coronavirus. Un ulteriore tampone sarà effettuato al 10° giorno di quarantena.

Oggi saranno sottoposti a tampone rinofaringeo anche i bambini e gli operatori dell’asilo nido comunale, con prescrizione dell’isolamento domiciliare fino ad acquisizione dell’esito negativo del tampone stesso.

Il contagi sono emersi dopo che il 17 ottobre un donna in stato di gravidanza, beneficiaria del servizio Siproimi-Sprar, è risultata positiva sia al tampone rapido antigenico, effettuato al’ospedale di Patti che al tampone molecolare estrattivo, eseguito all’ospedale Papardo. Pertanto sono stati sottoposti alla misura dell’isolamento domiciliare, così come previsto dalla normativa vigente, tutti i soggetti individuati come contatti stretti e il 18 ottobre sono stati sottoposti a tampone rino-faraingeo per la ricerca del coronavirus.

Leggi anche:  A Cesarò gli attuali positivi al Covid 19 sono sempre meno

Ieri è stata comunicata la negatività del test molecolare per tutti gli operatori della cooperativa che prestano servizio a Montalbano e per i medici che hanno, per primi, prestato assistenza sanitaria alla gestante, ma la positività delle sei persone, compresi i due bambini.

Con ordinanza sindacale è stata disposta dunque anche la chiusura temporanea della scuola dell’infanzia e dell’asilo nido, che verranno adeguatamente sanificati prima della ripresa delle attività educative e didattiche.