La Castelluccese diverte ma la Pro Mende vince 2-1 al “Bearzot”


Una buonissima Castelluccese, dopo l’illusione della rete del vantaggio messa a segno dal solito Salerno, è costretta a cedere il passo ad una Pro Mende che, con i tre punti conquistati al Comunale “E. Bearzot” di Castel di Lucio, si colloca al terzo posto della classifica ipotecando un posto nella griglia play–off.

La gara, giocata bene da entrambe le formazioni, dopo le scaramucce iniziali, si sblocca al 15′. Sulla conclusione di Salerno, Bucca respinge corto sui piedi di Flauto che a botta sicura colpisce in pieno il palo, la palla torna sui piedi del capitano biancorosso che invece non perdona. Dura però poco il vantaggio della Castelluccese e al 20′  è Grifò con un preciso diagonale di destro a ristabilire la parità. Salerno prova un minuto dopo a riportare avanti i suoi ma sulla sua conclusione è bravo Mazzù a metterci provvidenzialmente una pezza. Al 44′ è Aloe, ad avere l’occasionissima per portare gli ospiti in vantaggio ma sulla sua conclusione Avarello respinge con un grande intervento.

La ripresa inizia in maniera scoppiettante e già al 47′ Bucca è costretto a rifugiarsi in angolo sulla conclusione da pochi metri di Flauto. Un minuto dopo è Salerno da ottima posizione a strozzare troppo la conclusione. Al 50′, alla prima sortita offensiva dei secondi 45 minuti,  la Pro Mende passa: Lo Presti approfitta di un’ incertezza del reparto difensivo biancorosso sull’out destro e trafigge l’incolpevole Avarello. La Castelluccese non ci sta e un minuto dopo Grillo si libera in dribbling del suo diretto avversario ma da ottima posizione calcia tra le braccia di Bucca. La gara continua a regalare emozioni continue e al 73′  la splendida  giocata di Grillo che appoggia in rete dopo aver saltato in dribbling l’estremo difensore avversario, viene vanificata dalla segnalazione di off-side dell’assistente arbitrale. Assistente arbitrale che qualche minuto dopo alza prematuramente la bandierina per un fuorigioco ininfluente di Flauto, bloccando così Salerno che si stava presentando solo davanti a  Bucca. La Pro Mende non sta di certo a guardare e con la Castelluccese  sbilanciata in avanti alla ricerca del pari  si rende minacciosa al 75′ con Aloe e all’86’ con Pagano, in entrambe le circostanze è bravo Avarello a mantenere i suoi in partita. L’ultima occasione della gara capita al 90′ sulla testa di Solaro, ma il centrocampista biancorosso, da pochi passi, non riesce a girare a rete la palla scodellata in area da Cipolla per il meritato goal del pari che avrebbe consentito di raggiungere, con quattro giornate di anticipo, la matematica salvezza.

CASTELLUCCESE: Avarello, Macaluso (83′ Oieni), Platia, Flauto, Di Giovanni, Madonia, Salerno, Solaro, Cipolla, Rinaldi, Grillo; Franco, Arena, Di Francesca, Barberi.

PRO MENDE: Bucca, Giunta, Pagano, Lanza M., Mazzù, Lanza B., Ruggeri (43′ Aloe), Biondo, Longo, Lo Presti, Crifò; La Rosa,  Cicciari, Ragusa, Santamaria, Preci, Genovese, Giunta, Marku.

MARCATORI: Salerno (15′), Grifò (20′), Aloe (50′).

Dalla stessa categoria