Si trova ricoverato presso l’ospedale Papardo di Messina, in prognosi riservata, l’uomo di 48 anni di Santo Stefano di Camastra che lo scorso sabato sera, nei pressi della zona di Porta Messina, in seguito ad una lite con altri soggetti, ancora ignoti alle forze dell’ordine, ha riportato gravi danni alla funzione motoria dei propri arti.

L’uomo, prontamente soccorso da alcuni passanti, viene accompagnato dal 118 all’ospedale SS Salvatore di Mistretta, dove viene valutato dai medici i quali ritengono necessaria una consulenza neurologica. Il paziente viene trasferito presso l’ospedale di Barcellona dove i sanitari valutato il caso pensano di inviare l’uomo presso il Policlinico universitario di Messina per una risonanza magnetica.

L’esame diagnostico, che permette di visualizzare l’interno del corpo umano, rivela gravi lesioni midollari ed il 48enne viene immediatamente trasferito all’ospedale Papardo, dove si trova attualmente ricoverato con gravi problemi ai muscoli, collegati ai nervi interessati, che pare non funzionino in maniera corretta.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri del Comando Compagnia di Santo Stefano di Camastra, coordinati dal capitano Martina Perazzolo, i quali stanno cercando di individuare gli aggressori.

Foto di repertorio

Leggi anche:  San Piero Patti, salgono a 4 i soggetti positivi al Covid