Si è spento a 94 anni il compagno Nino Messina. Era stato per tre volte deputato all’Ars, consigliere provinciale di Messina e sindaco di Sant’Angelo di Brolo, dove era nato. Messina partecipò alla ricostituzione del Pci del quale è stato dirigente regionale e segretario di federazione.

Con orgoglio ha sempre rivendicato le dure lotte sociali per la terra ed il lavoro degli anni ’40 e ’50, battaglie che nei Nebrodi che hanno spezzato un vero e proprio sistema feudale. Con Nino Messina va via l’ultimo togliattiano di Sicilia, come ebbe a definirsi in una lunga intervista rilasciata lo scorso anno al quotidiano la Repubblica. Immediato il cordoglio da parte dell’amministrazione comunale di Sant’Angelo di Brolo.

“A nome mio personale e dei deputati del gruppo PD all’Ars esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Nino Messina, che fino all’ultimo ha profuso passione e impegno per una politica vicina alla gente e sempre attenta ai cambiamenti della società”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo del PD all’Ars.

Leggi anche:  Musumeci: "Messina mantenga l’autonomia dell’Autorità portuale"