Aumentano i controlli sulle violazioni delle normative anti Covid e di conseguenza sanzioni e denunce.

I Carabinieri dei comandi Compagnia di Mistretta e Santo Stefano di Camastra da qualche giorno hanno intensificato i controlli finalizzati a garantire il rispetto delle prescrizioni emanate con i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Presidente della Regione siciliana, in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria, per contrastare la diffusione del virus Covid-19.

Il risultato una pioggia di multe dell’importo di 400 euro, una sessantina, nei confronti di soggetti ritenuti responsabili di non aver indossato i dispostiti di protezione anti Covid, di aver dato luogo ad assembramenti e di aver violato il divieto di spostarsi da un comune all’altro senza valido motivo. Ma anche una serie di denunce nei confronti di soggetti sorpresi in delle feste private.

Gli uomini dell’Arma delle due Compagnie, coordinati dai capitani Francesco Marino e Martina Perazzolo, dopo un periodo di sensibilizzazione e raccomandazioni verbali al rispetto delle prescrizione, passano dunque alla linea dura seguendo le indicazioni del Comando Generale dei Carabinieri che ha diffuso di recente a tutte le Compagnie un documento in applicazione del Dpcm del 3 novembre scorso. Con i modelli dei verbali per le contestazioni alle persone e ai titolari degli esercizi commerciali.

Leggi anche:  Coronavirus, focolaio all'ospedale di Mistretta