Mangia funghi velenosi e finisce in ospedale: 64enne di Reitano in fin di vita


Stanno tentando il tutto per tutto i medici dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo che hanno ricorso al trapianto di fegato su una signora di 64 anni, originaria di Reitano, che lo scorso lunedì è finita al Policlinico San Matteo di Pavia dopo aver mangiato funghi velenosi.

La donna, A. D., un’ex dipendente del Comune di Reitano, oggi in pensione, si era da poco trasferita in Lombardia. Dalle informazioni in nostro possesso, la scorsa domenica era andata a raccogliere funghi nelle campagne del pavese, insieme all’attuale compagno. Gli stessi funghi che, a quanto pare, hanno provocato un’importante intossicazione. La coppia, qualche ora dopo aver mangiato un piatto a base di funghi, ha cominciato ad accusare forti dolori addominali, crampi allo stomaco e senso di vomito.

Il trattamento al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia non ha dato nessun risultato. Da lì i medici intuiscono che il grado d’intossicazione è decisamente alto e la situazione più grave del previsto. Sia la 64enne sia il compagno vengono trasferiti in terapia intensiva dove, da lì a poco, vengono trasportati, in elicottero, all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Sulla donna è in corso il trapianto di fegato. Sul compagno della stessa, in condizioni meno gravi, i medici starebbero ancora valutando il da farsi.

Dalla stessa categoria