Il Financial Times ha pubblicato ieri un commento di Mario Draghi in cui l’ex presidente della Banca Centrale Europea invita i governi a non preoccuparsi del debito pubblico e spendere tutto quanto è necessario per fronteggiare le conseguenze economiche della pandemia da coronavirus. Per coloro che hanno ancora dubbi sull’opportunità di seguire questa strada, scrive Draghi: “Il ricordo delle sofferenze degli europei negli anni Venti dovrebbe essere un utile precedente”.

Secondo Draghi “dobbiamo aumentare e di molto il debito pubblico. Le perdite che subirà il settore privato, e i debiti che questo contrarrà per farvi fronte, dovranno prima o poi essere assorbiti, del tutto o in parte, dal bilancio dei governi”.

Qui l’articolo originale

Qui l’articolo tradotto dal Corriere della Sera

Leggi anche:  Comune di Sant'Agata, buoni spesa: ammesse 188 istanze