MediCane in Sicilia, per Ognissanti forte maltempo in tutta Italia


Non c’è pace per l’Italia. In queste ore un uragano di categoria 1 (un MediCane – Mediterranean hurricane) sta impattando sulla Sicilia provocando piogge torrenziali. E nel corso del weekend una forte perturbazione colpirà praticamente tutte le regioni. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito iLMeteo.it avvisa che la giornata di venerdì sarà da piena emergenza per la Sicilia, dove sono attese precipitazioni molto abbondanti che potranno provocare alluvioni lampo soprattutto nelle province di Ragusa, Siracusa, Catania, Enna e Messina. Altre piogge, intense, bagneranno la Calabria, soprattutto meridionale. Sul resto d’Italia il tempo sarà più soleggiato grazie alla presenza dell’alta pressione che però è pronta a fare le valigie.

Nel corso della giornata di sabato, mentre il Medicane abbandonerà l’Italia con le ultime piogge su Sicilia e Calabria (ancora forti al mattino), una perturbazione atlantica si affaccerà al Nordovest con le prime precipitazioni. Domenica il fronte perturbato avanzerà progressivamente verso tutte le regioni con precipitazioni più consistenti su tutti i settori occidentali, dal Piemonte alla Sicilia.

Ma non è finita. Lunedì primo novembre, festività di Ognissanti, un secondo impulso perturbato, decisamente più forte del primo, colpirà praticamente tutta l’Italia con piogge forti al Nord, in Toscana, Lazio, Umbria, Campania, Sardegna, Sicilia e Calabria, via via più attenuate sui versanti adriatici centro-meridionali. Con l’arrivo della perturbazione i venti gireranno dai quadranti meridionali soffiando sia di scirocco e sia di libeccio. Le temperature tenderanno a diminuire di giorno e ad aumentare di notte.

Dalla stessa categoria