E’ sfociata nel sangue una banale lite condominiale avvenuta ieri sera, intorno alle 20, in un condominio di Mili Marina, a Messina.

Padre e figlio, rispettivamente di 70 e 39 anni, sono stati trasportati d’urgenza al Policlinico di Messina con profonde ferite da arma da taglio agli arti superiori ed all’addome, ma non sarebbero in pericolo di vita.

L’aggressore sarebbe un vicino di casa, già identificato dagli agenti delle “Volanti”. Non si conosce al momento il motivo della lite avvenuta nel piazzale del residence “Tropicana” di via Nazionale 329, a Mili Marina.

Per tutta la notte, la polizia ha raccolto testimonianze nel tentativo di ricostruire l’accaduto e rintracciare l’aggressore, la cui posizione è ora al vaglio della magistratura.