C. R., messinese di 46 anni, è stato arrestato dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio. L’uomo, con pregiudizi di polizia, si è reso responsabile dei reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono all’alba di oggi, quando gli agenti si sono recati in via Taormina, a Messina, allertati da una chiamata alla sala operativa di un cittadino che comunicava di essere stato minacciato da due individui, a seguito di una lite per futili motivi.

Sul posto, i poliziotti hanno individuato il quarantaseienne che, in evidente stato di ebbrezza, nonostante la presenza degli agenti, minacciava il giovane richiedente di picchiarlo. Lo stesso, con atteggiamenti oltraggiosi ha iniziato ad insultare i poliziotti e, minacciandoli, ha opposto un’energica resistenza al fine di evitare di essere identificato. Invitato più volte ad assumere un comportamento più rispettoso, lo stesso si è scagliato contro un operatore di Polizia, spintonandolo e strattonandolo violentemente, procurandogli un trauma contusivo al braccio destro. Con difficoltà i poliziotti sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo.

L’uomo, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato trattenuto in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Leggi anche:  Capo d’Orlando, maltrattamenti in famiglia: arrestato 57enne