Messina, un progetto per villaggio Bordonaro


Prima la gara per la progettazione esecutiva e successivamente i lavori per restituire piena fruibilità al versante sud dell’abitato di Bordonaro a Messina, dopo decenni di sostanziale instabilità. È quanto programmato dalla Struttura contro il dissesto idrogeologico che ha al suo vertice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.  Decenni di incuria e di rinvii, in un’area dalla classificazione di rischio preoccupante come quella R4, hanno significato per i residenti tutta una serie di disagi e pericoli che l’intervento di consolidamento risolverà una volta e per tutte.

Il primo passo, fissato dagli uffici diretti da Maurizio Croce e finalizzato alla stesura del documento progettuale, è la gara per le indagini geologiche a cui si potrà partecipare presentando le relative domande entro il prossimo 9 novembre. L’obiettivo è mettere in sicurezza un gruppo di case e il pendio su cui si trovano ma a essere coinvolta dalle opere di consolidamento sarà l’intera zona che comprende anche un campetto di calcio. 

Numerosi gli elementi di criticità riscontrati dai tecnici in fase preliminare: il sito è infatti esposto a frane da crollo che potrebbero mettere a repentaglio sia la pubblica incolumità sia le infrastrutture adiacenti. Il progetto posto a base di gara prevede non solo il rivestimento antierosivo delle scarpate non rocciose, ma anche la raccolta e la canalizzazione delle acque superficiali. Saranno altresì realizzati dei terrazzamenti in corrispondenza dei versanti detritici, eventualmente con la previsione di piccoli muretti a secco.

Dalla stessa categoria