Militello Rosmarino, accordo di collaborazione con il Parco dei Nebrodi


A Militello Rosmarino è stato sottoscritto oggi un protocollo di collaborazione tra il Parco dei Nebrodi ed il Comune. L’obiettivo dell’intesa è quella della promozione del territorio e la divulgazione dei valori e delle informazioni relative al Parco, con la riapertura del Punto informativo presso i locali della Biblioteca Comunale in via Umberto I.

Il sindaco Salvatore Riotta firma l’accordo con il Parco dei Nebrodi

Il Presidente del Parco Domenico Barbuzza e il Sindaco di Militello Rosmarino Salvatore Riotta hanno concordato la data di inaugurazione per la prima decade di giugno, individuando le modalità operative.

“Continua proficuamente la collaborazione con i Sindaci, finalizzata a costruire un rapporto di collaborazione e servizio ai fruitori del Parco” – commenta il Presidente Barbuzza.

Militello Rosmarino, Comune del Parco dei Nebrodi

Il centro storico è localizzato su un poggio che domina la Valle del Torrente Rosmarino e, per la sua posizione strategica, è stato da sempre avamposto militare: qui gli antichi abitanti di Alcara avrebbero insediato una guarnigione e successivamente formato un oppidum, una città fortificata.

Dopo la parentesi normanna e sveva venne poi in possesso, in regime feudale, di varie famiglie nobili. L’attuale impianto urbanistico è d’impronta medievale ed è diviso in due zone collegate da uno stretto corridoio: la zona più antica è attorno al Castello Normanno e alla Chiesa Matrice, la zona più recente è costruita attorno alla Chiesa dell’Annunziata.

Nella Chiesa Madre è custodito un bel Crocifisso di Fra Umile da Petralia mentre nella Chiesa di san Domenico, edificata alla fine del XV secolo per volere di Enrico Russo, è un superbo sarcofago della moglie Laura.

Dalla stessa categoria