Il Comune di Mistretta rende noti i dati relativi al focolaio di Covid-19  ha interessato la città nebroidea. Sui social scoppia il caos. Stando ai numeri riportati nella tabella i positivi al coronavirus a Mistretta sarebbero stati in numero di gran lunga superiore a quello che in realtà abbiamo avuto anche noi che abbiamo, via via, divulgato.

Contattando l’Unità Speciale di Continuità Assistenziale, per bocca della dottoressa Chiara D’Andrea, apprendiamo di un errore di trascrizione. L’USCA ha fornito dati esatti al Comune di Mistretta che ha commesso un errore nella fase di trascrizione, generando nella popolazione confusioni, ansie e paure.

Il dato riportato errato riguarda i 94 guariti. In realtà i guariti sono 49. Attenzione, per guariti s’intende non solo coloro i quali erano risultati positivi al tampone molecolare che in seguito si sono negativizzati, ma anche coloro i quali, dopo i 21 giorni di isolamento obbligatorio, sono stati “liberati” poiché l’Autorità sanitaria ritiene che la carica virale sia talmente bassa da rendere un soggetto non in grado di infettare. Non solo. Tra i “definiti guariti” ci sono anche coloro che hanno avuto un contatto stretto e diretto con un positivo al molecolare che, pur risultando negativo ai test, per precauzione è rimasto in isolamento.

I dati reali, circa la situazione attuale a Mistretta quindi è: 46 positivi in totale, di cui 2 ricoverati, 49 guariti, 339 negativi, 1 decesso e 0 casi clinici sintomatici in corso di accertamenti. Domani i dati cambieranno perché terminerà l’isolamento per altre persone.

Leggi anche:  “L’Uso sostenibile degli oceani” in una videoconferenza di Fidapa