Solidarietà ai tempi del coronavirus. Solidarietà, concretezza e voglia di dare il proprio contributo. A Mistretta la sartoria La Via del Cucito “srls”, che produce capi spalla di alta moda, ha deciso di fermare la propria filiera per fabbricare e regalare mascherine in tessuto, lavabili, TNT (tessuto non tessuto) materiale consigliato e verificato dalle Autorità sanitarie come idoneo all’utilizzo alla confezione di mascherine. Tra i due strati, interno ed esterno, uno strato di garza sterile. La materia prima per la realizzazione del dispositivo di protezione individuale è stata offerta dalla società HSL di Torrenova (Herno Italia) e dalla Farmacia Fogliani di Mistretta, per le garze, e dalle ditte Iraci Ferramenta e Bettina Ganguzza.

La produzione, che va avanti da diversi giorni, ha già consentito di realizzare un buon numero di mascherine, donate ad anziani, esercizi commerciali, a dipendenti delle pubbliche amministrazioni e personale sanitario, che non possono usufruire dello smart working. Alla distribuzione ci ha pensato l’associazione E.R.A. città di Mistretta, formata dai volontari, coordinati da Vito Spinnato, che in questa particolare fase emergenziale si è occupata di aiutare le fasce di popolazione più bisognose con consegna a domicilio di farmaci e beni di prima necessità, aiutato polizia municipale e carabinieri nella vigilanza del territorio e collaborato con il Comune di Mistretta per la sanificazione del centro nebroideo.

Leggi anche:  Ottimi i risultati della rieducazione equestre a Mistretta