Il Cineteatro Odeon di Mistretta, di proprietà comunale, riaperto al pubblico il 3 gennaio del 2017 dopo tantissimi anni di chiusura, sarà intitolato ai magistrati Falcone e Borsellino, caduti nella lotta alla mafia.

L’ iniziativa è del Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, che, con apposito decreto dei prossimi giorni, autorizzerà la Commissione straordinaria, che assicura la gestione dell’ Ente civico dopo lo scioglimento dei suoi organi per infiltrazioni mafiose, al cambio della denominazione. La Prefettura e l’ organo di gestione straordinaria, d’ intesa, hanno pertanto programmato di organizzare a Mistretta, il 20 marzo prossimo, un evento inaugurale e commemorativo con le Istituzioni scolastiche che prevede la partecipazione di alunni e studenti i quali, sul palcoscenico teatrale, leggeranno  messaggi per ricordare le vittime delle mafie e per esprimere la volontà di cambiamento.

È prevista anche la partecipazione dei ragazzi della scuola di musica di Mistretta e della banda musicale locale. Per preparare l’ evento i Commissari, martedì prossimo, incontreranno le scolaresche degli istituti scolastici superiori per parlare di legalità, spiegare i motivi di uno scioglimento degli organi eletti e illustrare quali passi concreti il loro Comune ha fatto sulla strada del risanamento e del ripristino della legalità violata. Il cineteatro comunale che a Mistretta è sempre stato  luogo di aggregazione, di confronto culturale, sociale e politico, diventerà ora un simbolo dell’ antimafia in quanto dedicato agli eroi dell’antimafia per antonomasia.

Leggi anche:  Reati ambientali, carabinieri sequestrano area a Castel di Tusa