Una ricognizione dei fondi di proprietà del comune di Mistretta è stata disposta dalla Commissione straordinaria, che dallo scorso 28 marzo amministra l’Ente amastratino, per controllare che gli stessi fondi, svincolati da qualsivoglia forma contrattuale, siano realmente liberi da occupazione materiale. Gli accertamenti sui terreni di proprietà dell’Ente verranno coordinati dal sovraordinato che collabora con l’Organo straordinario, il vice questore aggiunto Carmelo Alioto, dirigente del Commissariato di Capo d’Orlando.

Le tante segnalazioni giunte alla Commissione, corredate da materiale fotografico e video, dalle quali si evince chiaramente l’occupazione abusiva dei fondi di proprietà del Comune di Mistretta di animali che qualche allevatore, nelle more della definizione dei bandi per l’assegnazione dei fondi, ha arbitrariamente occupato, in spregio ai colleghi allevatori rispettosi delle regole che, per ovviare al disagio della mancanza di pascolo per i propri animali, hanno dovuto mettere le mani in tasca per comprare il foraggio per nutrire mandrie e greggi, ha indotto l’Organo di governo a ordinare un controllo serrato che intende accertare eventuali reati d’introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo le cui notizie di reato, indicando le fonti di prova e le attività compiute, verranno segnalate alla competente Procura.

Leggi anche:  Malasanità, sei medici rinviati a giudizio per la morte di una mistrettese