Mistretta protagonista del libro dello scrittore americano John Keahey


Sicilian Splendors è il titolo del libro di John Keahey. Lo scrittore americano ha voluto dedicare un intero capitolo a Mistretta e alla storia di Maria Messina. Il suo passaggio nel Comune dei Nebrodi è stato puramente casuale, cercava un posto in cui stare prima di raggiungere Palermo. Cercando online ha trovato il B&B Heart of Sicily dove è stato ospite per una settimana. Lì i titolari Nello ed Enza hanno voluto parlargli della storia di Maria Messina, lo hanno presentato all’associazione progetto Mistretta che ha fornito molto materiale utile riguardo la scrittrice, ha voluto poi fare visita alla tomba nel cimitero di Mistretta.

Nino Dolcemaschio e Claudio Bartolotta hanno fatto da ciceroni per John, il quale è rimasto incantato dai tanti quartieri di Mistretta, dal suo centro storico e dai Musei. Ha avuto modo di vedere i giganti e sfogliare qualche foto inerenti la festa della Madonna della Luce, assaggiando la ricotta fresca e la provola che, come scrive nel libro è la prima volta che la mangiava.

Ben 26 pagine che parlano di Mistretta in un libro americano sugli splendori di Sicilia è sicuramente una bella occasione soprattutto dal punto di vista turistico. Se davvero ci si vuole credere come rilancio del territorio bisogna continuare su questa strada, lavorare per l’inserimento nelle principali mappe e borghi da visitare.

Il libro è disponibile su Amazon.

Mistretta e Maria Messina, un legame secolare

La scrittrice Maria Messina visse molti a Mistretta dove ambientò molti suoi racconti. Le sue spoglie mortali, assieme a quelle della madre, sono state traslate, il 24 aprile 2009, proprio nella sua seconda patria. Maria Messina è divenuta “cittadina onoraria”.

Dalla stessa categoria