Nella giornata di ieri i Carabinieri del Comando Compagnia di Mistretta, hanno arrestato un 54 enne del posto con l’accusa di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché  per guida sotto l’influenza di alcool.

I militari dell’Arma sono intervenuti a seguito di una segnalazione di lite in famiglia presso la casa dell’uomo il quale, già in forte stato di ebbrezza alcolica, alla vista dei carabinieri ha dato in escandescenza aggredendoli verbalmente con insulti e frasi sconclusionate e poi mettendosi alla guida della propria autovettura, nonostante l’intimazione a scendere, tentando una repentina fuga. Fuga durata molto poco poiché, dopo un breve inseguimento, l’uomo veniva raggiunto e bloccato dai militari sulla SS 117, direzione Nicosia. 

Fatto scendere dal mezzo l’arrestato veniva condotto presso la caserma dei  Carabinieri di Mistretta e sottoposto all’alcol test dove veniva accertato anche un tasso alcolemico di gran lunga superiore a quello consentito dalla legge.

Il 54enne, assistito dall’avvocato Antonio Di Francesco, al termine delle formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di campagna, in attesa dell’udienza di convalida e rito direttissimo che si terrà domattina alle 9 presso il Tribunale pattese.