Si è conclusa con una simbolica premiazione, l’attività legata al progetto sulla “Ludopatia”, coordinato e portato avanti dai giovani del Servizio Civile Nazionale di Mistretta, e dalla loro operatrice locale di progetto, i quali hanno prestato la propria opera all’interno dello sportello Antiviolenza locale “Diana” appartenente all’Associazione CO.TU.LE.VI., l’associazione dei “Diritti Umani” istituita a Mistretta da alcuni anni. Come segno di riconoscimento i ragazzi del Servizio Civile Nazionale hanno voluto donare una medaglia alle tre giovani studentesse con le quali hanno collaborato per gran parte della durata del progetto.

Il progetto, iniziato lo scorso anno, ha visto coinvolti i ragazzi del Servizio Civile Nazionale che hanno lavorato per diverse settimane in orario extrascolastico insieme a delle giovani ragazze della scuola media, dell’Istituto comprensivo “Tommaso Aversa” di Mistretta, realizzando degli elaborati inerenti il tema trattato.
Grande soddisfazione per tre ragazze di terza media che hanno preso parte al progetto che l’associazione CO.TU. LE.VI. di Trapani, proposto a numerose scuole della Sicilia, tra cui la scuola media di Mistretta.

“Siamo fieri ed orgogliosi del lavoro svolto insieme a queste straordinarie ragazze” – hanno dichiarato i ragazzi del Servizio Civile Nazionale a fine evento. E’ stata un’esperienza significativa e utile per la crescita di ciascuno. Come disse il Dalai Lama: “Lo studio è come la luce che illumina la tenebra dell’ignoranza, e la conoscenza che ne risulta è il supremo possesso, perché non potrà esserci tolto neanche dal più abile dei ladri. Lo studio è l’arma che elimina quel nemico che è l’ignoranza. È anche il miglior amico che ci guida attraverso tutti i nostri momenti difficili”.

Leggi anche:  Il Sottosegretario alla Salute Faraone in visita a Mistretta per parlare dell'ospedale