L’Assessorato Regionale agli Enti Locali non si è ancora pronunciato sulle date delle elezioni amministrative in Sicilia, che vedrà diversi Comuni alle prese con il rinnovo di sindaci e consiglieri comunali, ma già nel ridente paese di Naso non si fa che un gran parlare dei futuri candidati al primo scranno del Comune.

I nomi che oramai circolano da tempo nel piccolo centro dell’entroterra tirrenico che conta, comprese le frazioni, circa 3800 abitanti, sono quelli dell’attuale presidente del Consiglio comunale, Gaetano Nanì, consulente tributarista, da due mandati consecutivi al Comune di Naso, prima come capogruppo di maggioranza e poi, appunto, come massimo rappresentante alla direzione dei lavori e delle attività del consiglio, che continua sulla strada tracciata dal sindaco uscente Daniele Letizia e quello di Sara Caliò, medico anestesista in servizio presso l’ospedale di Patti, consigliera e capogruppo di minoranza, attualmente in carica, di se stessa, considerato che da troppo tempo i colleghi eletti nella stessa lista non partecipano più alle sedute del Civico consesso.

In giro si parla pure di un terzo candidato, o meglio di una terzo schieramento alla ricerca di un candidato credibile e affidabile. Di nomi, sin ora, se ne sono già fatti fin troppi e da qui alla data delle presentazioni delle liste, di certo, se ne faranno ancora molti, poiché scegliere, al di là dell’orientamento politico, persone capaci che meritino il voto dei nasitani, ed in grado di tener testa a Nanì e Caliò, non è cosa facile.

Leggi anche:  Naso, al via la seconda edizione della Rassegna “Il Teatro Siamo Noi”