Nebrodi, è arrivato il grande freddo. E la neve


Come preannunciato da giorni l’aria artica ha raggiunto la nostra regione, facendo crollare repentinamente le temperature. Venti di tramontana stanno spazzando in lungo e largo la Sicilia, dal palermitano al messinese, dal catanese al siracusano e ragusano, passando per l’ennese ed il nisseno fino all’agrigentino e trapanese.
Fino a ieri sul web e i social network impazzavano le foto delle nostre coste soleggiate con mari calmi e limpidi e le città d’arte baciate dal sole con temperature ben al dì sopra delle medie stagionali. Ma nella serata di ieri la situazione è cambiata. Il freddo ha fatto la sua irruzione e i forti venti hanno raggelato tutto.

La colonnina di mercurio sui Nebrodi è scesa di parecchio, si sono registrate temperature sotto lo zero a Floresta con -3 °C e a Troina con -1 °C. Basse temperature anche a Mistretta con 0 °C ed a San Fratello e Tortorici con 1.5 °C. Anche Messina ha registrato il calo termico con 6 °C e Palermo con 12 °C.

Nebrodi di Giuseppe Famiani

Al grande freddo si sono aggiunte anche le prime deboli nevicate di quest’inverno, che stanno imbiancando i paesaggi natalizi rendendoli ancora più suggestivi ed incantati.

Capizzi di Giacomo Fazio

Sono diversi i centri sui Nebrodi e le Madonie innevati. Capizzi, Cesarò, San Teodoro, San Fratello, Tortorici, Mistretta, Galati Mamertino sono solo alcuni dei comuni messinesi imbiancati. Gangi, Castellana, Petralia nel palermitano. Nell’area etnea le nevicate stanno interessando Pedara, Mascalucia, Piedimonte Etneo, Santa Venerina, Nicolosi, Viagrande e anche Linguaglossa e Randazzo. Nell’ennese Troina, Cerami, Gagliano Castelferrato, Agira. E nelle prossime ore oltre ai Nebrodi e alle Madonie precipitazioni nevose si avranno anche sui rilievi del Palermitano ed i Sicani.

La magia della neve, soprattutto in concomitanza con le festività natalizie, incanta adulti e bambini, ma crea anche molti i disagi per le numerose comunità montane, infatti, in diversi comuni sono state rimandate proprio a causa della neve le celebrazioni natalizie in programma. Nelle prossime ore sarà alto il rischio ghiaccio sulle strade e in molti comuni sono già stati attivati i mezzi spargisale.

 

Dalla stessa categoria