Non c’è alcun caso di Coronavirus a Brolo. La ragazzina brolese, rientrata con la madre dalla Lombardia sabato scorso, che aveva la febbre pochi giorni fa, è risultata negativa ai test.

“Ho appreso stamane – dice il sindaco Giuseppe Laccoto -, da parte degli operatori del 118 che avevano eseguito le analisi cliniche, poi inviate a Messina, che la giovane brolese sulla quale c’era il sospetto dell’infezione da Coronavirus, è risultata negativa ai test clinici. La notizia che aveva tenuto in apprensione tutta la comunità locale, e non solo questa, ci riempie di gioia, ci dà serenità e, quindi, comunichiamo che vengono meno per la famiglia quelle misure preventive tese al contenimento di un’eventuale diffusione della malattia. Voglio ringraziare gli operatori sanitari ed i medici che sono stati vicini e solidali con l’amministrazione, condividendone le scelte fatte. Voglio ringraziare la famiglia della ragazza che ha, dopo la decisione dell’auto isolamento, mostrato grande maturità rimanendo sempre in costante contatto con me e l’amministrazione. Voglio ringraziare tutti coloro che si sono attivati seguendo l’evoluzione della situazione e la cittadinanza che ha seguito questo caso con maturità e consapevolezza, senza lasciarsi prendere né dal pessimismo né dal panico che poteva scatenarsi. Sono stati momenti difficili perché, insieme alla giunta, abbiamo dovuto prendere decisioni difficili, ma necessarie, come la sospensione del Carnevale nella sua uscita pubblica di martedì. Ma era un obbligo oltre che morale di necessità sanitaria, in assenza di quei riscontri clinici che abbiamo avuto solo oggi. Adesso ci sentiamo tutti più sollevati e possiamo guardare al futuro con positività. Ovviamente – conclude il primo cittadino – alla ragazzina auguriamo una pronta guarigione”.

Leggi anche:  Brolo, partiti i lavori di riadeguamento dell'asilo nido