L’IRCCS Oasi Maria SS. di Troina ha controfirmato oggi, per mano del rappresentante legale dell’Istituto, Don Silvio Rotondo, il nuovo accordo convenzionale con l’Assessorato Regionale alla Salute della Regione Sicilia. La nuova convenzione per la prima volta supera i pregressi accordi di durata triennale, e si pone un nuovo orizzonte temporale di dieci anni. La prima convenzione risale al 1990 e poi di volta in volta proroghe triennali.

Da quest’anno, invece, per rispondere alle nuove sfide che l’Istituto affronta, definire il suo chiaro riconoscimento per l’attività sanitaria, scientifica e sociale nel campo della Disabilità Intellettiva e dell’Involuzione Cerebrale e soprattutto per consolidare il suo percorso finalizzato a rafforzare e qualificare i servizi e le tecnologie a favore degli utenti, la Regione Siciliana, su proposta dell’Assessorato Regionale alla Salute, ha voluto stipulare il nuovo accordo convenzionale di durata decennale.

Inoltre, nel nuovo accordo convenzionale, l’aumento del budget per uno stanziamento complessivo annuale di 38 milioni e 275 mila, ciò per effetto sia delle cosiddette Funzioni non Tariffabili per prestazioni socio-sanitarie, sia perché l’Oasi ha avviato un corso di laurea triennale in Terapia Occupazionale in collaborazione con l’Università degli Studi di Catania. L’Irccs Oasi contestualmente si impegna per la nomina di un Direttore Generale e a rafforzare le collaborazioni con altri Istituti e Università.

Per Padre Silvio Rotondo, presidente dell’Irccs Oasi, “il nuovo e storico accordo convenzionale è una chiara testimonianza, un riconoscimento e un apprezzamento per l’attività svolta dal nostro Istituto. Rappresenta un grande traguardo, che ci consente adesso e in maniera più serena di rilanciare il nostro Centro e raggiungere nuove mete, lavorando in sinergia e perseguendo obiettivi nuovi. Voglio esprimere la mia gratitudine, unitamente a quella delle volontarie e di tutto il personale dell’Oasi, al presidente della Regione Siciliana, On. Nello Musumeci, all’assessore Regionale alla Salute, On. Ruggero Razza, i quali hanno mantenuto gli impegni presi anche per la sottoscrizione della convenzione entro il mese corrente. Voglio anche ringraziare tutto coloro che a vario titolo, dal personale interno al nostro Istituto ai referenti tecnici dell’Assessorato alla Salute, hanno contribuito per questo importante risultato. Infine, voglio esprimere un sincero e fattivo ringraziamento all’On. Elena Pagana per il suo costante e silenzioso impegno in questo percorso per noi assolutamente straordinario e che oggi si finalizza. La coincidenza vuole inoltre, che la firma è stata apposta nel giorno di San Giovanni Bosco a cui il nostro fondatore, Padre Luigi Ferlauto, era molto devoto”.

Leggi anche:  Troina, denunciato 37enne per reati contro il patrimonio culturale