Parco dei Nebrodi, dipendenti: “Ente versa in stato di declino”


“È necessario arginare la situazione di declino in cui versa il Parco dei Nebrodi”. È il j’accuse che si legge in una nota firmata dai dipendenti dell’Ente, inviata al presidente Domenico Barbuzza e ai sindaci dei Comuni che aderiscono al Parco, i quali chiedono di avviare una serie di azioni amministrative, politiche ed organizzative per far fronte “al depotenziamento degli organi di governo dell’ente – si legge nella nota – ed alla riduzione dei fondi destinati alla gestione ed al personale”, fondi che hanno recentemente subito tagli che in alcun capitoli hanno raggiunto il 70%.

“Di fronte a questa ineluttabile deriva – continuano i dipendenti nella nota – abbiamo il dovere di reagire proponendo di avviare un percorso che riqualifichi l’Ente Parco dei Nebrodi come fondamentale strumento di promozione, tutela e pianificazione dello sviluppo territoriale”. In particolare i dipendenti chiedono di “ripristinare il comitato esecutivo del Parco dei Nebrodi per restituire maggiore potere e rappresentatività̀ alle comunità̀ locali; rendere obbligatori, per la Regione Siciliana, i trasferimenti della Regione destinati agli enti Parco; avviare con la massima urgenza politiche per la riqualificazione e ricollocazione del personale interno per potere definire un quadro chiaro sui ruoli, funzioni e compiti”.

Dalla stessa categoria