Il Covid ha ucciso in 15 giorni quasi un intero nucleo familiare, residente nel comune catanese di Paternò, senza concedere la possibilità ai suoi membri di salutarsi né di confortarsi.

Alla vigilia di Natale è morto il padre, Carmelo Santonocito, 78 anni. Nella notte dell’Epifania è deceduto uno dei tre figli, Giovanni, di 46. Due giorni dopo, venerdì scorso, è toccato alla madre Alfia Sciuto, 76 anni, intubata da giorni all’ospedale San Marco. Dei due fratelli rimasti, il maggiore  – Santo, 48 anni – è ricoverato al Maria Santissima Addolorata di Biancavilla, ma grazie alle cure sta migliorando. Così il più giovane – Claudio, 39 anni – ha partecipato da solo al funerale unico che si è tenuto sabato per i tre familiari, nella parrocchia San Biagio.

Difficile per l’unico figlio rimasto negativo al covid affrontare le spese dei tre funerali. Partita, in città, una gara di solidarietà per la raccolta di fondi. Il sindaco Nino Naso si è detto pronto a fare la sua parte.

Leggi anche:  Il Troina torna alla vittoria, sconfitto il Paternò per 3-0