Patrizia Pagano è il primo rinforzo della Nigithor Volley Santi Stefano di Camastra. La schiacciatrice, 1,78 classe ’90, che può giocare anche da opposto, proveniente dalla Saracena con la quale aveva iniziato la stagione, vanta tanti campionati di B2 alle spalle con le maglie di Bisognano, Cerignola, Castelvetrano, Modica (con la quale ha vinto il campionato nella stagione 2017/18 da protagonista).

La società, visto il momento delicato che sta attraversando la squadra, non ha fatto mancare il proprio supporto ed è intervenuta sul mercato per cercare di rimpinguare un organico deficitario sia dal punto di vista tecnico che numerico. Le ragazze nero arancio sono chiamate ad duro banco prova, che in caso di esito positivo le potrebbe rilanciare in classifica. Nonostante il periodo non sia quello dei migliori, i progressi che si sono visti nel turno precedente lasciano ben sperare, per rivedere sul parquet del Palaceramica una squadra tonica e grintosa disposta a tutto, pur di riprendere la via della vittoria che manca ormai da parecchie settimane.

Domenica prossima (alle 18 al Palaceramiche) Angelova e compagne saranno chiamate ad affrontare un altro delicato scontro salvezza contro le palermitane del Caffè Trinca, sulla cui panchina siede l’ex tecnico Tommaso Pirrotta. Si tratta di un altro match ball per la compagine della Nigithor che deve necessariamente dare il massimo per la conquista dei tre punti che le permetterebbero di fare un ulteriore passo avanti verso la quota salvezza. Il sestetto guidato da coach Pippo Staiti si trova a dover fare i conti anche con l’infermeria, in quanto ci sono degli elementi che non sono al top della condizione per problemi muscolari, ma in questo periodo bisogna stringere i denti tutti insieme per cercare di dare un calcio alla mala sorte.

Leggi anche:  Impresa Torrenova, al PalaTorre battuta Alba