E’ un’intera area urbana quella che a Patti è tormentata da anni da un movimento franoso che, oltre le numerose abitazioni che vi sorgono, rischia di compromettere anche l’arteria stradale che rappresenta la principale via d’accesso al Comune.

La zona è quella denominata “Case Nuove Russo” e per studiare e progettare le contromisure alla vulnerabilità del terreno, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal governatore siciliano Nello Musumeci ha affidato l’incarico alla Tpc Progetti, impresa di Lucca che si è aggiudicata l’appalto.

La Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce si appresta così a realizzare un’altra importante operazione di messa in sicurezza del territorio dell’Isola. In località Cuturi – lì dove si dovrà intervenire secondo le linee guida indicate dai progettisti – sarà anzitutto fondamentale realizzare un’accurata regimentazione delle acque piovane, le cui disordinate infiltrazioni nel sottosuolo alimentano i pericolosi smottamenti responsabili delle lesioni presenti su fabbricati e asfalto.

Sono previste, dunque, opere di drenaggio ma anche di contenimento, come paratie di pali, oltre al rifacimento del manto stradale e del suo sottofondo. Tutti interventi che gli uffici di piazza Ignazio Florio potranno avviare non appena riceveranno gli elaborati sui quali i tecnici hanno cominciato a lavorare.

Leggi anche:  Bronte, inaugurato nuovo Pronto soccorso dell'ospedale