Il Comune di Pettineo ottiene un altro finanziamento, questa volta si tratta delle somme erogate dal Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, che il 23 febbraio 2021 ha emanato il decreto che stanzia, per i Comuni che avevano presentato istanza entro la data dello scorso 15 settembre  ben 1,8 miliardi di euro. 

Sono 1.900 in tutta Italia i Comuni ad aver ottenuto le somme necessarie all’effettuazione dei lavori per la messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, nello specifico quello concesso all’Amministrazione Comunale di Pettineo, guidata dal Sindaco Domenico Ruffino, è un finanziamento dell’importo di 650.000 € e permetterà all’Ente di eseguire i lavori di consolidamento e di messa in sicurezza del costone lato sud del torrente “Ciuppa”, consentendo pertanto di mettere in sicurezza una porzione del centro abitato densamente popolata, trovandosi in prossimità di una zona residenziale e in prossimità anche della scuola media.

“Ci tengo a precisare che questo risultato – dichiara il primo cittadino , è frutto di un impegno costante che quotidianamente portiamo avanti insieme alla mia compagine amministrativa; infatti proprio in questi giorni stiamo provvedendo ad affidare gli incarichi ai professionisti che una volta che sarà effettuato lo studio geologico, dovranno occuparsi di eseguire la progettazione esecutiva oltre che per quest’opera, anche per un altro importante lavoro di prevenzione quale quello del consolidamento del torrente “giardinello”. Si tratta di opere importanti in quanto attengono alla messa in sicurezza del territorio, per questo siamo pienamente soddisfatti che per uno di questi due interventi, oltre alla progettazione esecutiva adesso ci venga finanziata anche l’esecuzione delle opere; questo ci gratifica e ci ripaga dell’impegno che quotidianamente mettiamo in campo per il bene del nostro paese. Grazie a questo ennesimo finanziamento nei prossimi anni a Pettineo verranno avviati lavori per oltre 6,5 milioni di €, il primo a dir la verità, quello della riqualificazione urbana del centro storico è già stato consegnato all’impresa aggiudicataria, confidiamo che tutto questo oltre a ridisegnare il volto del Nostro centro possa rappresentare anche un occasione per il rilancio della Nostra economia”.

Ricordiamo che il decreto che stanzia le somme per l’esecuzione dei lavori, prevede l’erogazione immediata di una prima quota, pari al 20% dell’importo finanziato; in cambio però i Comuni devono impegnarsi ad avviare entro l’anno in corso i lavori, pena la revoca del contributo erogato. Se questo sistema venisse affinato e accompagnato dalla semplificazione delle procedure di appalto, le importanti risorse messe in campo dal Governo Centrale potrebbero rappresentare quell’auspicato volano per la ripresa dell’economia non solo dei piccoli centri come Pettineo ma di tutta la Nazione, per questo è auspicabile che il Legislatore voglia prendere in considerazione le richieste che provengono da più parti poiché l’Italia intera ha bisogno di un processo di snellimento e di semplificazione per ripartire e offrire opportunità di ripresa dell’occupazione duramente colpita dall’emergenza sanitaria che ha investito il pianeta.

Leggi anche:  E' ancora inverno sui Nebrodi, neve sulla Caronia-Capizzi