Ponti del comprensorio dei Nebrodi, al via monitoraggio


La Città Metropolitana di Messina ha avviato l’iter per l’indagine conoscitiva finalizzata alla formazione di una long-list di operatori economici per l’affidamento del servizio tecnico di ingegneria e architettura inerente il censimento, l’ispezione, il monitoraggio delle opere d’arte, la verifica sismica di ponti e cavalcavia, la classificazione e la gestione del rischio e la valutazione della sicurezza presenti sulle strade di proprietà di Palazzo dei Leoni. I monitoraggi e le verifiche riguardano sei ponti del territorio metropolitano. In particolare è stata posta l’attenzione sulle seguenti infrastrutture:

– ponte di San Filippo di Gioiosa Marea, sulla strada provinciale 135 di San Leonardo e San Filippo Armo, per 38.077 euro;

– ponte Due Archi di Raccuja, sulla provinciale 136 Raccuiese, per un importo di 38.379 euro;

– ponte 3 Archi di Alcara Li Fusi, sulla provinciale 161, per un importo di 36.202 euro;

– ponte Paliace di Capri Leone, sulla 157 Tortoriciana, per un importo di 41.939 euro;

– ponte Patrì di collegamento fra la provinciale 75A di Spinesante e la 91 direzione Marchesana lido, tra Barcellona Pozzo di Gotto e Terme Vigliatore, per un importo di 112.365 euro;

– ponte di Mazzarrà di collegamento tra la provinciale 91 direzione Marchesana Lido e la 98 dell’Acquitta, nel territorio di Terme Vigliatore, per un importo di 138.545 euro.

Le manifestazioni d’interesse, da presentare entro e non oltre le ore 12:00 del 05 dicembre 2022, dovranno essere inoltrate esclusivamente attraverso la piattaforma gare della Città Metropolitana di Messina all’indirizzo. Dopo la formazione della long degli operatori economici, venerdì 9 dicembre 2022, alle ore 12, nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni si procederà al sorteggio pubblico delle terne che verranno invitate ai singoli lotti.

Dalla stessa categoria