Presti: “La riapertura Stanza di Barca d’Oro opportunità turistica per Mistretta”


La nuova serie di Gustare Sicilia, andata in onda per una settimana su Antenna Sicilia, condotta da Diego Caltabiano e con la regia di Alessio Armiento ha fatto tappa a Fiumara d’Arte, (Valle dei Nebrodi), un museo a cielo aperto voluto dall’artista e mecenate Antonio Presti che si estende dalla costa all’entroterra su un percorso totale di circa 70km.

Antonio Presti, massimo esponente dell’arte contemporanea in Sicilia, tra il 1986 e il 2010 installò colossali sculture chiamando a lavorare in questi luoghi artisti di fama internazionale come Pietro Consagra, Hidetoshi Nagasawa, Paolo Schiavocampo, Mauro Staccioli, Piero Dorazio, Graziano Marini, Tano Festa e tanti altri. Con questo servizio, la Fondazione Antonio Presti – Fiumara d’Arte, inizia la sua attività e impegno per tutta la comunità di Mistretta, credendo fermamente di rigenerare il territorio, un grande impegno culturale e di rinascita.

L’obbiettivo della Fondazione che da anni ha coinvolto parecchi comuni del territorio dei Nebrodi, è quello di rinsaldare i legami con la natura e il paesaggio e voler testimoniare e affermare etica e bellezza in termini di valore rispetto a quei territori abbandonati dai giovani in una contemporaneità che si rifugia nell’omologazione del pensiero globale. Pertanto, la Fondazione vuole restituire alle nuove generazioni la Bellezza dei luoghi, così da sfuggire alla forza centrifuga dell’esodo e ritrovare il futuro nel valore universale di essere comunità.

A tale scopo, la Fondazione sta valutando la possibilità di riaprire la Stanza di barca d’oro, ubicata nel letto del fiume Romei, per riconsegnarla alla visione di un futuro e creare un itinerario ambientale e culturale collegando la stanza lungo il fiume Romei con sentieri naturalistici fino a scoprire un sito naturalistico, la Cascata Cuttufa di oltre 6 metri attiva tutto l’anno. Una musica della natura che si estende per chilometri fino alla confluenza col più esteso torrente Serravalle, in prossimità dell’antico e monumentale Ponte Zzu-Pardo, alto 20 metri.

“L’apertura di Stanza di Barca d’Oro di Hidetoshi Nagasawa, – dichiara l’artista e mecenate Antonio Presti sarà un rilancio turistico internazionale per tutta la comunità di Mistretta. Mi piacerebbe donare nel percorso del fiume sottostante lo zzu pardo delle sculture monumentali per sacralizzare ancora di più questo posto magico attraverso opere monumentali. la possibilità di fruire della suggestiva Valle delle Cascate. Dopo un periodo di oscurantismo e di difficoltà per causa dello scioglimento del Comune, oggi con la nuova amministrazione guidata dal Dott. Sebastiano Sanzarello, Mistretta può elevare lo sguardo al futuro, con la gioia che l’arte e la cultura ancora oggi restituiscono al suo futuro. Mistretta da oggi in poi diventerà la nuova meta internazionale di fiumara d’arte. Un percorso tra arte, ambiente e cultura attraverso vecchi mulini, antichi abbeveratoi, corsi d’acqua e natura incontaminata,. Un cammino culturale e naturalistico che pochi paesi possono vantare”.

Ancora un dono del mecenate filantropo siciliano al suo amato territorio allo scopo di valorizzare sempre di più questa valle gli abitanti e i giovani di Mistretta e la comunità dell’intero territorio.

Antonio Presti e la sua Fondazione ringraziano il conduttore del programma Gustare Sicilia per la sua sensibilità e disponibilità mostrata a Fiumara d’Arte, l’Associazione Valle delle Cascate e la redazione Antenna Sicilia che dal 9 gennaio 2022, ogni giorno manda in onda il servizio, contribuendo ad una grande promozione turistica culturale non solo per la valle dell’Halaesa ma anche per la valle di Serrravalle (Mistretta), che in futuro diventerà la valle dell’invisibile. 

Dalla stessa categoria