Rifiuti abbandonati, tra i quali anche manufatti contenenti amianto, pneumatici e grandi elettrodomestici, sono stati ritrovati alla foce del fiume Floripotema nel territorio di San Filippo del Mela. Per questo il gruppo all’Ars Attiva Sicilia, ha presentato un’interrogazione al presidente della Regione Siciliana e all’assessore del Territorio e ambiente per disporre un’ispezione dei luoghi per chiederne l’avvio dello smaltimento “al fine di evitare qualsiasi pericolo per la salute pubblica”.

Nell’interrogazione a firma dei deputati Angela Foti, Sergio Tancredi, Matteo Mangiacavallo, Elena Pagana e Valentina Palmeri, viene sottolineato, inoltre, che da una documentazione fotografica si evince che “risulterebbe anche la gravissima circostanza di una non corretta raccolta e caratterizzazione di questi rifiuti da parte della ditta incaricata della realizzazione dei lavori di manutenzione, che risultano semplicemente posti all’estremità degli argini del torrente attraverso i mezzi di movimentazione terra”. Infatti, al momento il torrente è oggetto di lavori di manutenzione e messa in sicurezza con interventi che stanno interessando sia l’alveo che la foce.

Il Floripotema attraversa la Valle del Mela in provincia di Messina, sia nel tratto ricadente nel comune di Santa Lucia del Mela, sia nel territorio comunale di San Filippo del Mela, tra il ponte di Corriolo e il ponte di Passo Cattafi a pochi metri da abitazioni e da arterie stradali altamente trafficate.