Finanziato, per un importo di gara di sessantamila euro, il progetto per il recupero della spiaggia di Rinella a Salina. Lo ha deciso l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce.

La progettazione esecutiva servirà per i lavori di consolidamento del fronte roccioso e delle grotte antistanti il litorale. L’intervento riguarda la falesia sul fianco orientale del borgo marinaro di Rinella, con le sue numerose grotte dalle caratteristiche voltine in mattoni a faccia vista che la rendono unica e che per questo è ogni anno meta di migliaia di turisti. Un sito da valorizzare e da difendere perché oggi risulta interessato da una forte azione erosiva, con un concreto rischio di frane.

Il progetto prevede l’esecuzione di opere di ingegneria naturalistica a basso impatto ambientale. Tra le soluzioni tecniche che verranno adottate, il rafforzamento delle pareti esterne tramite applicazione di rete elettrosaldata e chiodatura con barra in acciaio e calcestruzzo misto a sabbia, della stessa natura di quella locale. Verranno inoltre realizzati terrazzamenti e muretti a secco, oltre a un sistema di regimentazione delle acque di scorrimento superficiale provenienti dal pendio.

Leggi anche:  Covid, in Sicilia pronto l'obbligo di mascherine all'aperto