Un vero e proprio arsenale è stato scoperto dai carabinieri a Santa Lucia del Mela. Nell’abitazione di G.T.S., 29 anni, i militari hanno trovato nascosto in un armadio un fucile, a doppia canna, sprovvisto di matricole e senza marca di fabbricazione calibro 12.

Insieme all’arma il giovane aveva a casa 181 cartucce, un pugnale di grosse dimensioni e una katana giapponese riproducente il segno del cobra sull’impugnatura. Per il 29enne si sono spalancate le porte del carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, mentre l’arma sarà inviata ai laboratori tecnici per ulteriori accertamenti.

Leggi anche:  Patti, arrestato un 23enne per furto aggravato