Sant’Agata, avvicendamento al comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo


Venerdì 3 settembre 2021, il Tenente di Vascello Donato Michele Pio Bonfitto lascerà la guida dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello per assumere altro incarico presso il Comando in Capo della Squadra Navale della Marina Militare.

Si conclude così una lunga e proficua esperienza di comando, lunga 28 mesi, segnata dall’avvento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, in cui sono state condotte importanti attività su tutto il territorio nebroideo, da Tusa a Brolo, in materia di salvaguardia della vita umana in mare, tutela dell’ambiente, controllo della filiera ittica e sicurezza della navigazione, con particolare riguardo allo sviluppo delle infrastrutture portuali di Sant’Agata Militello, Capo d’Orlando e Santo Stefano di Camastra.

Una particolare attenzione, al fianco delle attività di carattere operativo di contrasto e repressione delle attività illecite in materia di pesca ed ambiente, è stata posta sulla sensibilizzazione, prevenzione, informazione ed educazione in favore della collettività e delle giovani generazioni, attraverso progetti formativi (PTCO), eventi, dimostrazioni ed esercitazioni in materia di cultura ambientale e sicurezza in mare.

Al suo posto, giunto in città già dallo scorso lunedì per un periodo di affiancamento, il Tenente di Vascello (CP) Luca Guadagno che segue il percorso inverso ed avendo svolto, in precedenza, importanti incarichi operativi presso la Capitaneria di Porto di Salerno.

Il sobrio momento di avvicendamento, dinanzi al Capo del Compartimento Marittimo di Milazzo, Capitano di Fregata (CP) Massimiliano Mezzani, avrà luogo in forma ridotta nella giornata di domani alle ore 10.00, nella sede del Comando dell’Autorità marittima alla presenza di una sola rappresentanza del personale della Guardia Costiera, in ragione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e nel rispetto delle misure di prevenzione da contagio del virus. Successivamente, i due Comandanti si recheranno in visita dal Sindaco della Città, Bruno Mancuso, per un breve indirizzo di saluti.

Dalla stessa categoria