Sant’Agata, disposto divieto d’uso dell’acqua per consumo umano


Persiste a Sant’Agata Militello il problema della non potabilità dell’acqua, in diverse contrade. Con un’ordinanza l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Bruno Mancuso ha disposto il divieto dell’utilizzo delle acque nei punti di prelievo di via Cosenz e uscita Serbatoio Telegrafo.

“Si ritiene – si legge nell’ordinanza – di non consentire conseguente utilizzo delle acque della rete idricomunale destinate al consumo umano in tutto il centro urbano comprese le contrade Albanova, Gaglio, Cavarretta, Calarco, Cuccubello, Pairó e Minà. Mentre l’utilizzo delle acque della rete idrica comunale delle contrade Orecchiazze, /astasi,c.da Rosselli, c.da Prato, zona Torrecandele, Terreforti, e destinati al consumo umano nelle vie Michelangelo e Vallone Posta sino al bar del Ste. Permane il divieto dell’utilizzo delle acque della rete idrica comunale destinate al consumo umano nella restante parte del territorio comunale. Fino al successivo controllo”.

L’Ufficio tecnico ha prontamente avviato le attività di verifica gestionale e di controllo della qualità dell’acqua erogata alle utenze cittadine, attraverso la rete idrica cittadina in atto gestita, al fine di risolvere le anomalie rilevate.

Dalla stessa categoria