Sant’Agata, lavori di completamento del porto: interrogazione della Recupero


Un’interrogazione consiliare sui lavori di completamento del Porto di Sant’Agata di Militello. A firmala è la consigliera comunale indipendente Melinda Recupero. LEGGI QUI

“Da qualche giorno – spiega la Recupero – con Delibera n. 74 del 12.07.2021, la Giunta Municipale ha deliberato di aggiornare ed integrare il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 – adottato con deliberazione di G.M. n. 42 del 21/05/2021- mediante l’inserimento del progetto “Lavorazioni complementari ed urgenti per la protezione della diga di sopraflutto e il ripristino della funzionalità delle banchine esistenti e dell’area portuale”. Dalla suddetta Delibera di G.M. n. 74 DEL 12.07.2021, oltre che dalle notizie di stampa, si apprende che l’Assessorato Regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti della Regione Sicilia ha manifestato la propria volontà al finanziamento degli ulteriori lavori sopra specificati per un importo di 10.630.806,21 euro, affidando all’attuale ditta appaltatrice l’esecuzione degli stessi, e che a giorni queste nuove procedure tecniche progettuali dovranno essere oggetto di una conferenza dei servizi all’ufficio provinciale di Messina del Genio Civile”.

In considerazione di ciò, al fine di maggiore chiarezza e trasparenza, ed al fine di scongiurare ulteriori pesanti ritardi con il rischio di vanificare quanto di buono fatto dalla precedente Amministrazione guidata dall’allora Sindaco Sottile, che con grande intuito, con il costante impegno, con perseveranza ed assoluta determinazione è riuscito laddove i suoi predecessori si erano arenati, superando tutta una serie di criticità e consegnando finalmente l’avvio dei lavori, ho chiesto al sindaco Bruno Mancuso di conoscere:

Quando i lavori di completamento del porto già finanziato ed appaltato andranno a conclusione?; Chi ha redatto il nuovo progetto “lavorazioni complementari ed urgenti  per la protezione della diga di sopraflutto e il ripristino della funzionalità delle banchine esistenti e dell’area portuale”?; Se è stato promulgato decreto di finanziamento di 10 milioni di euro per tale progetto  da parte degli organi regionali e se il relativo appalto è stato già affidato alla ditta appaltatrice Amec, e per quale motivo la conferenza di servizi per la concessione demaniale per la gestione del porto turistico è stata bruscamente interrotta, considerato che sarebbe necessario programmare già da ora la gestione dei servizi in vista dell’inaugurazione dell’importante infrastruttura che, tuttavia, per molti addetti ai  lavori non è ancora vicina”.

Dalla stessa categoria