Sant’Agata, minacce contro Scurria: assolto ex consigliere Donato Lemma


Il Tribunale ordinario di Patti, presieduto dal giudice Dottor Edoardo Zantedeschi, nell’udienza del 12 settembre 2022, ha assolto l’ex consigliere comunale di Sant’Agata Militello, Marco Donato Lemma, accusato di aver minacciato, attraverso degli SMS, all’interno dell’Aula consiliare, l’allora presidente del Consiglio comunale, Antonio Scurria.

I fatti si riferiscono al 2014. Il giudice Edoardo Zantedeschi, nel dispositivo, ha rigettato le accuse dell’assessore al Bilancio della Giunta Mancuso, stabilendo che i fatti contestati non costituiscono reato, poiché le frasi contenute o pronunciate dal consigliere Donato Lemma non integrano gli estremi di minaccia ma si attengono alla normale dialettica politica.

L’ex consigliere comunale è stato anche assolto dall’accusa di diffamazione. Infatti, durante un programma televisivo, trasmesso su Onda TV, il Donato Lemma, commentò dei fatti gravi, occorsi nei suoi confronti, che riguardavano il comportamento del presidente del consiglio (Antonio Scurria) ed alcuni consiglieri comunali che, a suo dire, avevano anche presentato un documento in aula consiliare.

Per altri capi di imputazione è stata dichiarata la prescrizione, in particolare per la calunnia relativa alla segnalazione fatta in ragione dell’ipotizzato conflitto di interessi in cui operava Scurria e per essersi qualificato, sempre Marco Donato Lemma, come delegato provinciale del Pd.

Donato Lemma ha fatto sapere al nostro giornale che, visto che dalle testimonianze e dai documenti prodotti, si ritiene fosse evidente che i reati non esistono, presenterà appello per ottenere anche su tali capi d’accusa la piena assoluzione.

Dalla stessa categoria