L’Officina Democratica, la corrente di minoranza del Pd di Sant’Agata di Militello, ha costituito un comitato di mobilitazione permanente contro la privatizzazione de cimitero.

“Viviamo tempi difficili in cui tuttavia non bisogna perdere di vista la stella polare del “Bene Comune”. Gli aderenti a Officina Democratica insieme a tanti amici e simpatizzanti, costituiscono il “Comitato di mobilitazione permanente contro la privatizzazione del cimitero” che dai prossimi giorni e per tutto il tempo che sarà necessario, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, si occuperà di raccogliere le firme dei Santagatesi a sostegno della Petizione Popolare contro il Project Financing, chiedendo che venga sospeso il procedimento, avviato un percorso di reale confronto con cittadini e comunità e quindi assunta la decisione definitiva di abbandonarlo. Si comincia nelle giornate di Sabato 6 e Domenica 7 Marzo sul Lungomare. Sant’Agata ha bisogno di voltare pagina e gettarsi alle spalle per sempre un ventennio di personalismi esasperati e di sterili contrapposizioni. C’è bisogno di un’idea di futuro, di recuperare una visione prospettica. C’è bisogno della passione e della partecipazione di tutti coloro che la amano e la conoscono. Bisogna tornare a immaginare l’impegno politico non come luogo di potere, ma come strumento di proposta. ODEM è stata e sarà presente nel dibattito cittadino e lavorerà nei prossimi mesi affinché non si perda la speranza di una società più equa e giusta. Affinché, giorno dopo giorno, le ferite vecchie e nuove del nostro tessuto sociale vengano sanate e si costruisca un miglioramento vero della vita della nostra comunità”.

Leggi anche:  Città di Sant'Agata, a Roccella un pari in rimonta