Sant’Agata, “progetto Asse Viario”: Puleo scrive al commissario ZES


“Criticità progettuali e rischio di inattuabilità del finanziamento”. È l’oggetto della nota che il consigliere comunale di minoranza al Comune di Sant’Agata Militello, Giuseppe Puleo, ha inviato al Commissario ZES della Sicilia Orientale, Alessandro Di Graziano, in merito al progetto di realizzazione dell’asse viario di collegamento tra la zona portuale e la viabilità principale sulla statale 113, finanziata con 11,2 milioni di euro grazie alle risorse del PNRR, destinate nell’ambito della ZES Sicilia Orientale.

Nelle lettera l’esponente dell’opposizione scrive di essere “preoccupato come cittadino e consigliere comunale che possa essere stato presentato un progetto inattuabile e vista la necessita di realizzare una strada alternativa e di collegamento tra il porto e la bretella autostradale, sarebbe auspicabile comprendere se la soluzione in atto può realmente portare alla realizzazione della strada attraverso il Pnrr ovvero tale soluzione risulta impraticabile e, quindi, si potrebbe dare seguito ad una soluzione meno onerosa che comunque consenta l’indispensabile collegamento tra la zona portuale e l’autostrada, con fondi regionali o comunali, visto che la strada già risulta tracciata, per come rilevato nell’interrogazione ed è emerso dal dibattito politico sul punto”.

“Il 23 marzo 2022 – prosegue Puleo – ho presentato un interrogazione a risposta scritta ove contestavo le criticità del progetto sell’Asse Viario. L’Assessore ai Lavori Pubblici, Achille Befumo, in data 26 aprile 2022, mi aveva risposto senza entrare nel merito alle criticità sollevate nell’interrogazione, facendo un passaggio ambiguo sulla variante al PRG – “si evidenzia la bozza al PRG già approvata dal Consiglio Comunale non è stata annullata (come scritto nell’interrogazione) dalla Giunta che ha approvato un atto d’indirizzo per l’aggiornare la bozza alla L.R. 23/2021, non avendo i poteri in quanto di competenza del Consiglio Comunale” -.

L’Assessore ha omesso di dire che il progetto presentato sull’asse viario è assoggettato alla varante del PRG, in quanto la bozza approvata in consiglio comunale nel 2009, non è stata mai portata avanti, ad oggi è in vigore il PRG del 1988. In seguito, il 10 giugno 2022 ho fatto un accesso agli atti, ove chiedevo la relazione del Rup, del 24 maggio 2022, inerente il progetto dell’asse viario. Dopo aver letto la Relazione del Rup, Ing. Sanseverino, che attesta “l’avvio della operatività dell’intervento di Accessibilità al porto di S.Agata Miitello, collegamento con la viabilità principale”, ho dovuto prendere atto che lo stesso nel certificare l’operatività dell’intervento non entra nel merito delle criticità  progettuali, sollevate sull’interrogazione e non evidenzia che il progetto è assaggiato a variante al PRG ed espropri.

“Non vorrei – conclude il consigliere comunale – che si sta giocando a buttare il solito fumo e poi scaricare la responsabilità del mancato finanziamento a chi verrà dopo dell’attuale amministrazione”.

Dalla stessa categoria