La misera somma di 350 euro per accontentare i lavorati dei cantieri impegnati nelle opere comunali. Il consigliere di opposizione a Sant’Agata Militello Giuseppe Puleo ha presentato un’interrogazione al sindaco Bruno Mancuso in cui chiede conto del pagamento della retribuzione dei cantieri regionali e del progetto contrasto alla povertà.

 

INTERROGAZIONE CONSILIARE

(urgente – risposta scritta)

OGGETTO: Pagamento della retribuzione dei cantieri Regionali e del progetto contrasto alla povertà.

Il sottoscritto, Puleo Giuseppe, nella qualità di Consigliere Comunale del Comune di Sant’Agata di Militello, ed esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo

Premesso

– Che la precedente interrogazione del 4/09/2020 presentata dal sottoscritto, con la  quale veniva chiesto al Sindaco: 1)  Per quali ragioni non erano  ancora state  corrisposte le retribuzioni ai lavoratori dei cantieri ex L.  328/00: “Contrasto alla Povertà” (per contributi di assistenza economica, attuati con attività socialmente utili e servizio civico), nonostante il progetto fosse stato completato e le somme fossero già previste in bilancio; 2) Se non ritenesse opportuno e urgente erogare i pagamenti dovuti ai lavoratori in considerazione anche della funzione economico-assistenziale dell’attività svolta;

–  Che con Nota del 23/09/2020 il Sindaco rispondeva alla predetta interrogazione, comunicando di “star provvedendo a sollecitare il Dipartimento Regionale avere provveduto sollecitare i trasferimenti delle somme in questione”.  E che “si ritiene assolutamente opportuno ed urgente erogare i pagamenti ai lavoratori anche in considerazione della funzione economico-assistenziale dell’attività svolta;

– Che diversi comuni hanno provveduto tempestivamente a corrispondere le somme ai lavoratori dei cantieri attraverso l’anticipazione di cassa;

Leggi anche:  Sant'Agata, riprende il mercato settimanale e del contadino

– Che solo dopo i diversi solleciti del sottoscritto e le continue richieste dei lavoratori, la giunta comunale ha disposto l’anticipazione delle somme per il pagamento dei cantieri in parola e veniva annunciato, con tanto di titoloni, l’imminente pagamento;

CONSIDERATO

Che, da quanto appreso dai lavoratori, che oggi, rispetto ai 59 giorni di lavoro effettuati, sono stati pagati solo 10 gg del mese di Luglio, per un pagamento complessivo di 348 euro e 90 centesimi, senza corresponsione degli assegni familiari.

Tutto ciò premesso e considerato Si Interroga il Sindaco per sapere:

  • Per quale motivo non sono state corrisposte ai lavoratori dei cantieri almeno due mensilità, così come hanno fatto altri comuni già diversi mesi addietro;
  • Se non ritiene che l’importo corrisposto sia del tutto insufficiente e lesivo della stessa dignità di un lavoratore, che presta attività lavorativa da tre mesi.
  • Se non ritiene opportuno e urgente effettuare altra anticipazione che permetta ai lavoratori di avere importi congrui e dignitosi per l’attività svolta, in considerazione anche della funzione economico-assistenziale dei cantieri, dai lei stesso riconosciuta nella risposta alla precedente interrogazione.